Lasciare i soldi sul conto? Il miglior modo per perderli

Ipotizziamo di aver lasciato “sotto il materasso” 1000 euro, 10 anni fa. Oggi, secondo la ricerca di AdviseOnly per Il Sole 24 Ore, questi soldi in termini reali (cioè tenendo conto dell’effetto erosivo dell’inflazione) avrebbero un valore di 875 euro. Mentre, gli stessi 1000 euro investiti nei mercati finanziari sarebbero diventati 2.241 euro nel 2019.

Quindi, un’occasione persa.

Spesso in balia della paura e dell’incertezza siamo spinti a lasciare troppi soldi sul conto corrente, con l’obiettivo di risparmiare. Si tratta di una scelta sbagliata: agire in questo modo, oltre a non essere remunerativo, è un grande rischio per diversi motivi.

Tra questi l’inflazione, la quale indica l’aumento generalizzato e continuativo dei prezzi di beni e servizi. L’inflazione erode il nostro potere di acquisto

cosa vuol dire?

Se ogni anno l’inflazione aumentasse dell’1%, in 10 anni i tuoi risparmi sul conto corrente pari a 30.000 euro avrebbero perso il 10% del loro valore complessivo,  ovvero 3000 euro.

Esiste un software con cui possiamo calcolare la nostra inflazione personale, specificando alcuni dati riguardanti il nostro stile di vita e la suddivisione delle nostre spese. Tale strumento risulta molto utile per quantificare il rendimento minimo che devono avere i nostri risparmi al fine di mantenere il loro valore reale nel tempo.

Non sto negando che un po’ di liquidità a disposizione serva, ad esempio a pagare le spese correnti come l’affitto; e certo, ognuno ha i propri obiettivi e la propria propensione al rischio. Quello che però ti posso assicurare è che tenere i soldi sul conto “perché non si sa mai” non è proficuo.  

La soluzione? La gestione equilibrata della ricchezza tramite una corretta pianificazione finanziaria che consenta l’adeguata ripartizione tra risparmio sul conto ed investimenti finanziari.

Ora che conosci uno dei principali rischi per non detenere una somma sul tuo conto, più elevata rispetto al necessario, puoi fare la scelta giusta ed iniziare a organizzare i tuoi risparmi in base ai tuoi obiettivi. Ricorda: più aspetti e più alta sarà la quota che perderai.

Con l’aiuto di un esperto riuscirai a mantenere il tuo potere d’acquisto.


#enricozuccatofinancialadvisor

Per una prima consulenza gratuita, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento

Enrico Zuccato

Consulente Finanziario Iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari con Iscrizione Numero 13371 del 04/12/2001

P.Iva 03769560263

 3479493652
 enricozuccato@gmail.com

Ufficio 1

VIcolo dei Dall'Oro, 4
31100 - Treviso
 3479493652

QR code

Le informazioni riportate sono curate e raccolte direttamente da Enrico Zuccato. Non costituiscono né una richiesta, né un'offerta o raccomandazione all'acquisto / alla vendita di strumenti finanziari, all'esecuzione di determinate transazioni o alla conclusione di un'altra operazione di investimento. Queste informazioni hanno carattere unicamente illustrativo.